Donare sangue

Per chi si trova in Italia.

Non tutti possono donare. Ecco un vademecum per sapere se si può donare e come farlo.

CONDIZIONI PER DONARE
Età: compresa tra 18 anni e i 60 anni
Peso: Più di 50 kg
Pulsazioni: comprese tra 50-100 battiti al minuto (anche con frequenza inferiore per chi pratica attività sportive)
Pressione arteriosa: tra 110 e 180 (sistolica o massima) – tra 60 e 100 (diastolica o minima)
Stato di salute: buono
Stile di vita: nessun comportamento a rischio

È doveroso autoescludersi se si abbia nella storia personale:
assunzione di droghe
alcolismo
rapporti sessuali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive (rapporti occasionali, promiscui, …)
epatite o ittero
malattie veneree
positività per il test della sifilide (TPHA o VDRL)
positività per il test AIDS (anti-HIV 1)
positività per il test dell’epatite B (HBsAg)
positività per il test dell’epatite C (anti-HCV)
rapporti sessuali con persone nelle condizioni incluse nell’elenco

L’intervallo minimo tra una donazione di sangue e l’altra è di 90 giorni. Di norma, quindi, gli uomini possono donare sangue 4 volte l’anno, mentre le donne 2 volte l’anno.
Le donne non possono donare sangue durante le mestruazioni o la gravidanza, e per un anno dopo il parto.

COME DONARE
Chi intende donare il sangue può recarsi presso una sede o un centro di raccolta Avis o un Servizio trasfusionale dell’ospedale della propria città, a digiuno o dopo aver fatto una colazione leggera (frutta, spremute, tè, caffè poco zuccherati, pane, evitare dolci). Le donne che assumono terapia anticoncezionale non devono sospenderne l’assunzione quotidiana.

Numero solidale

È attivo dalle ore 15:00, grazie al protocollo d’intesa esistente tra Dipartimento della Protezione Civile e operatori di telefonia fissa e mobile, il numero solidale 45500 a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha interessato stanotte il centro Italia.

Grazie agli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind e Infostrada, è possibile donare due euro inviando un sms solidale o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500.

I fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della Protezione Civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma.

Croce Rossa

La Croce Rossa Italiana ha attivato una raccolta fondi. Sul sito www.cri.it nella sezione dedicata, in home page, sono presenti le modalità di donazione. È possibile donare attraverso l’Iban: IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia”. La Cri ha inoltre attivato il numero telefonico 06 5510 dedicato al servizio donazioni e l’indirizzo email aiuti@cri.it. In collaborazione con Poste Italiane è stato poi istituito un nuovo conto corrente ad hoc, intestato “Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Sisma del 24 agosto 2016″. Il codice IBAN è IT38R0760103000000000900050.

Conferenza Episcopale italiana

La CEI ha indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26/mo Congresso Eucaristico Nazionale. Le offerte raccolte dovranno essere inviate “con sollecitudine” a Caritas Italiana, Via Aurelia 796 – 00165 Roma, utilizzando il conto corrente postale n. 347013 o mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”. Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui: – on line (sul sito www.caritas.it) – Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474 – Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013 – UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

ARCI

Solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto e cordoglio per le vittime da parte dell’Arci, che invita i propri soci e le basi associative presenti su tutto il territorio nazionale ad attivare una raccolta di donazioni e fondi, anche cogliendo l’occasione delle tante manifestazioni estive ancora in corso. Le donazioni vanno versate sul conto corrente, intestato ad Arci presso Banca Etica Scarl, IBAN IT 36 A 0501803200 000000000041, indicando nella causale: “Terremoto Centro Italia”.

Raccolta materiale di prima necessità

L’associazione Haziel, seguendo le indicazioni delle autorità, ha attivato presso la propria sede in corso Buenos Aires 77 a Milano e presso la società DS Trasporti in via dell’Artigianato 31 a Verdello (Bergamo) due centri di raccolta, attivi fino a giovedì 1 settembre, di coperte e di generi alimentari di prima necessità non deperibili che saranno immediatamente inoltrati agli organismi preposti della zona terremotata. La presidentessa dell’associazione, Rossana Rodà Daloiso, invita tutte le persone o le aziende che intendono aiutare concretamente le popolazioni sfollate a effettuare le consegne entro la data stabilita. Per informazioni 320 9077936.

 

Per maggiori informazioni

 

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/25/terremoto-centro-italia-donazioni-e-raccolte-fondi-dalla-croce-rossa-allanci-alle-banche-ecco-tutte-le-iniziative/2993532/

 

Facebook
Facebook
GOOGLE
Twitter
Visit Us
https://www.youtube.com/channel/UCcZK1SkSdXMCmR9P-B7mTJg
Pinterest