Cos’è il twerking? Perché se ne parla tanto? E da dove proviene?

Leggiamo su Wikipedia: “Twerking è una parola inglese usata per indicare un tipo di ballo in cui il ballerino, di solito una donna, scuote i fianchi su e giù velocemente, creando così un tremolio sulle natiche.”

Dal 2013 il termine twerk è presente sull’Oxford Dictionary Online.
Il dizionario riportò che la parola circolava ormai da 20 anni, ma la motivazione che ha dato al vocabolo pieno titolo nel dizionario sarebbe stata la memorabile performance della cantautrice statunitense Miley Cyrus agli MTV Video Music Award del 25 agosto 2013.

L’esibizione di quello che restava della puritana Hannah Montana suscitò l’attenzione di mezzo mondo. Da allora, le teenagers (e non solo) statunitensi (e non solo) sono impazzite.

Ma cosa c’è dietro tutta questa euforia per due chiappe che si agitano?

La stessa domanda se la deve esser posta anche la regista milanese, based in Los Angeles, Diana Manfredi alias “Spaghetto”, che ha speso due anni e tutti i suoi soldi, per realizzare il #TWERKUMENTARY, un documentario che racconta la storia di un fenomeno che sembra aver contagiato tutti.

“Mi sono sempre interessata alla cultura americana, e il fatto che non fosse stato ancora prodotto nulla in materia di twerking, mi dava la possibilità di raccontare come le mode si espandono globalmente e come la musica e i social network influenzino in maniera determinante le culture” – spiega la regista. 

Il twerking si afferma come l’ultima moda in fatto di ballo, spopola tra i giovani e deve aver destato non poca preoccupazione tra i genitori.

Scrive Federica sul blog vitadamamma: “siamo di fronte ad un costante sfruttamento del corpo e della sessualità come mezzo di affermazione sociale […] a discapito dell’intimità, dell’eleganza e della bellezza interiore.” – definendo il twerking “un balletto provocante, per non dire volgare.”

Eppure, al di là delle manfrine da mamma, il twerking è diventato mania tanto che wikiHow dedica un’intera sessione alla materia spiegando passo passo come ballare il twerk fornendo addirittura consigli ai più affezionati.twerkingFavorevoli o contrari, che vi piaccia o no, questa nuova moda non la ferma più nessuno ed anche in Italia entra a piè pari.
Recentemente a Roma è stato organizzato il “twerk contest” nella storica discoteca di Testaccio “New Alibi”, e il nostro affezionato Dagospia ce l’ha raccontato così:twerking Un paio di giorni fa BuzzFeed pubblica un video che raggiunge 6.258.507 visualizzazioni. Il video mostra alcune ragazze intente a far “twerkare” il proprio naso dopo averci disegnato sopra un culo. Tutto vero.

Intanto il documentario di Diana Manfredi e del videographer Gianfilippo De Rossi, verrà presentato venerdì 10 giugno al Wiltern Theatre, 3790 Wilshire Blvd di Los Angeles alle ore 20:00.

Nel documentario volti noti della musica rap contemporanea statunitense quali Khia, Too Short, E-40, Kreayshawn, ma anche Big Freedia, Dj Jubilee, Diplo; da Remy Fox al creatore dell’ hashtag, Chris Messina.

Forse, amici miei, è arrivato il momento di abbattere ogni clichè e di dare al twerking la possibilità di innalzarsi a movimento artistico.

Biglietti disponibili sul sito del Wiltern Theatre.

Facebook
Facebook
GOOGLE
Twitter
Visit Us
https://www.youtube.com/channel/UCcZK1SkSdXMCmR9P-B7mTJg
Pinterest