Uno dei volti più conosciuti di Los Angeles è sicuramente il quartiere di Venice. Situato nella parte sud-ovest della città, questo quartiere ha un legame speciale con l’Italia poiché, come suggerisce il nome, è interamente ispirato alla città di Venezia.

L’imprenditore Abbot Kinney, al quale è dedicata la strada più cool di Venice, decise di fondare nel 1905 un quartiere dedito al turismo e al divertimento. L’architettura del posto fu pienamente ispirata a Venezia, con la presenza del Palazzo Ducale e dei canali, sebbene queste non fossero le principali attrazioni del distretto. Infatti, dopo il 1920 la zona fu lasciata alle compagnie petrolifere che disposero la copertura dei canali. Di lì a poco un incendio sfigurò completamente il molo, e decretò la fine del quartiere e il suo successivo abbandono.
All’inizio degli anni ’80 l’amministrazione di Los Angeles volle il recupero della zona, e la trasformò nell’odierna e ambitissima area residenziale.

Oggi Venice è uno dei posti più eclettici e famosi della California, nonché meta attrattiva per giovani provenienti da tutto il mondo.  

Ocean Front Walk
Questo è il centro turistico più famoso di Venice. È una passeggiata sul lungomare che si dipana da Marina del Rey fino ai limiti di Santa Monica. Il percorso è lungo circa tre chilometri, una bella passeggiata se si cercano movimento e vita. Noi consigliamo di tagliare la prima parte del porto di Marina, nel quale ci sono alcuni moli e molte barche e Yacht. L’ideale è arrivare da Washington Blvd. e lasciare l’auto in un comodo parcheggio al prezzo fisso di $9.
Dal parcheggio si può visitare il Pier di Venice, una rotonda sul mare dalla quale osservare il sole tramontare dietro le colline di Malibu.

Proseguendo verso nord si giunge nella parte più vitale di Venice Beach. Tutto il tragitto è costeggiato da piste ciclabili per skates, pattini e bici. Si possono affittare le biciclette più strane, e di solito è molto comune percorrere tutto il circuito fino a Santa Monica. Questa zona è piena di negozi di souvenir, chincaglierie e artisti di strada. Qui si può trovare davvero di tutto, anche massaggi cinesi a $5.
venice Mentre frugate in un negozio o ascoltate il pianista suonare a bordo della strada (l’uomo è lì ogni giorno da oltre 10 anni), non è raro trovare persone che si ritrovano sulla spiaggia e si chiudono a cerchio: sono i seguaci di filosofie orientali che al tramonto meditano di fronte al sole calante.

Muscle Beach
Fin dagli anni ’30 Muscle beach era ubicata in Santa Monica. Dopo la chiusura della prima palestra all’aperto, i bodybuilders si spostarono verso sud, proprio nel quartiere di Venice. Nel 1952 l’area a loro dedicata era relativamente piccola, fino alla ristrutturazione del 1990 che allargò l’area, costruì gli spalti per gli spettatori e mise il famoso bilanciere sul tetto.

Molti attori erano soliti allenarsi in questa palestra, come i noti Arnold Schwarzenegger e Danny Trejo, ma anche membri di famose gang come i Crips e il loro capo Stanley Williams. Vicino Muscle Beach ci sono vari campi da pallacanestro e tennis sempre affollati. Per chi ha voglia di farsi una partita a basket ma non ha abbastanza giocatori, basta andare ai campi, chiedere di poter giocare e mettersi in fila. Le persone che giocano sono sempre molto accoglienti e pochi di loro si conoscono l’un l’atro. Ovviamente, il livello di gioco è piuttosto alto.
venice Seguendo la strada che lambisce la spiaggia si arriva ad una piazza dove sostanzialmente passano le giornate i ragazzi di Venice. Qui, tra alberi e sculture a vulcano piene di graffiti, si possono fare piacevoli giri in bicicletta, dirigersi verso la spiaggia oppure fermarsi a guardare lo Skate Park. Per chi vuol vedere questo scorcio ora e live consigliamo il sito www.westland.net/beachcam, dove è possibile controllare la cam e avere uno sguardo a 180° su Venice.12Skate Park
Giunti allo slargo principale di Venice sarete circondati da un lato da negozi e dall’altro dallo Skate Park. Qui molti skaters si allenano tutto il giorno e le loro acrobazie sono diventate attrazione per i turisti. Nessuno di loro sembra infatti far caso alle centinaia di persone che curiosano e fotografano. Sarà l’abitudine, ma si dice che i negozi di skate e abbigliamento sportivo che sono proprio dall’altra parte della strada paghino o sponsorizzino questi ragazzi, fornendogli skate e vestiti gratuiti in cambio dello spettacolo. 

L’unica nota negativa è che alle 7:00 pm in punto la polizia sgombera il parco, non si sa ancora per quale motivo, ma si possono vedere orde di turisti rattristati che mestamente fanno ritorno verso gli alberghi.venice Molti percorrono la strada sulla spiaggia fino a Santa Monica per apprezzare appieno la costa, specialmente al tramonto quando lo spettacolo del sole che scompare dietro le colline di Malibu diventa mozzafiato.
Nella zona dello skate park troverete anche molti negozi che affittano segway a circa $80 l’ora.

 

Foto di Kirk Morales

Facebook
Facebook
GOOGLE
Twitter
Visit Us
https://www.youtube.com/channel/UCcZK1SkSdXMCmR9P-B7mTJg
Pinterest